Seleziona una pagina

A livello commerciale è possibile distinguere tre tipologie di melone. I meloni cantalupo che si differenziano dai meloni retati per la caratteristica buccia liscia e sottile, per la presenza di venature rugose e per un colore grigio-verde. Sia i meloni retati che il cantalupo hanno una polpa arancione in quanto sono molto ricchi in vitamina A. Diversamente, il melone giallo o “melone invernale” è caratterizzato dalla buccia gialla e dalla polpa bianca.


Il melone è un frutto dissetante e rinfrescante. In conseguenza dell’elevato contenuto di acqua di vegetazione (almeno un 90%) e alla presenza di iodio e potassio favorisce la diuresi contrastando la ritenzione idrica e contribuisce a mantenere una buona funzionalità renale. Aiuta a ridurre la pressione arteriosa anche grazie all’adenosina che, avendo un’azione fluidificante ematica, contribuisce a ridurre il rischio di infarti e di ictus. Inoltre, il possiede una blanda azione lassativa.

La ricchezza di vitamine in particolare A e C unitamente alla presenza di flavonoidi conferisce al melone proprietà antiossidanti. Inoltre, sono presenti anche la vitamina B3 e tracce di vitamina B1 e B2. L’abbondanza in sali minerali come il potassio, il calcio, il fosforo e il ferro oltre che di acqua ne fanno un integratore naturale consigliato in caso di caldo e di sudorazione profusa. Infine, il melone è ricco in beta-carotene che stimola la produzione di melanina la quale determina l’abbronzatura e protegge la cute dai raggi solari (raggi UV)